Bulletproof cream paleo – la paleo spalmabile chetogenica che nasce dal bulletproof coffe

Caro cucciolo di pasticcere paleolitico, questa è l’ennesima chicca esclusiva che lo zio Adriano porta sulla tua tavola ogni mattina, reinventando la ruota con i dolci paleo che sono ottimi anche per chi fa la dieta chetogenica.
Bulletproof coffe is for boy – Bulletproof spalmabile is for men (and woman).
Questa è una perla che so già farà andare in visibilio persino gli scoiattoli della pasticceria moderna, i quali sono abituati a spennellare ettolitri di zucchero arricchito con le nocciole e il cioccolato.
Ti consiglio di spalmarla la mattina sulle tue pietanze e sulle tue crepes, in modo da non rischiare di vanificare l’effetto benefico dei reishi -i funghi che usi per dormire-.
Detto questo, visto che abbiamo capito che il caffè in qualche modo lo dobbiamo mangiare e che non è che possiamo berlo sempre e solo sotto-forma di bulletproof (che noia altrimenti no!?!?!!), il tuo paleo pasticcere di fiducia ha realizzato per te una spalmabile a prova di bomba:
La bulletproof spalmabile per l’appunto.
Per intenderci, prima che io possa spedirti a fare la spesa, sarebbe il caso che tu ti assicurassi di avere del sapone per le mani con il Ph più alcalino possibile, d’accordo!?
Se non lo hai o stai per finirlo, aggiungilo al carrello della spesa.
Bene…
Oltre al sapone (se manca), possiamo depredare le tue finanze con un po’ d’ingredienti saporiti e deliziosi, ma prima assicurati d’avere tra i meandri dei mobili della tua cucina:
1. Un bleder o un bimbi;
2. Un cucchiaio grosso come una clava;
3. Una bilancia paleolitica;
4. Un vasetto di porcellana (il vetro è troppo banale e costa poco);
5. Un coltello da Rambo;
6. Una spatola in pietra antica;
7. E penso che possa bastare.
Se non hai tutti gli elettrodomestici del caso, ora possiamo alla spesa vera e propria che come dovresti avere capito, ti rivelerò prima in percentuali utili a fare da 500 gr fino a 5000 chili o più di spalmabile; e solo poi le grammature precise per le piccole dosi.
Bene, partiamo:
· Anacardi al naturale;
· 40% di cacao in polvere;
· 80% di caffè espresso;
· 30% di burro ghee grass fed;
· 10% di olio di cocco vergine;
· 20% di eritriolo.
Che per la gioia del tuo vasetto di porcellana si traduce in:
· 125 gr di anacardi al naturale;
· 50 gr di cacao amaro;
· 100 gr di caffè espresso;
· 37 gr di burro ghee grass fed;
· 13 gr di olio di cocco vergine;
· 25 gr di eritritolo.
La procedura è: sbatti tutto nel blender o nel bimbi fino a quando non hai ottenuto una vellutata liscia e omogenea.
Un dettaglio che può fare la differenza, è quello di prendere la suddetta spalmabile e prepararla la sera prima, in modo da avere tutto il tempo di spedirla nel frigorifero e di farla raffreddare.
La mattina tirala fuori dalle caverne di freschezza nella quale solitamente riponi il tuo cibo di cavernicolo evoluto prima di lavarti e vestirti.
10, 15 minuti a temperatura ambiente la renderanno più morbida e gradevole.
Ora che hai sperimentato il piacere di traslare il bulletproof coffe a crema deliziosamente spalmabile: non ti rimane altro che prendere i tuoi risultati e gli eventuali dubbi, per poi condividerli con il gruppo Facebook Dolci Paleo Italia.
Ora ti manca solo del delizioso paleo pane su cui spalmare la tua bulletproof cream, in modo da vere tutto quello che serve, per godersi i dolci paleo e mandare in corpo in chetosi anche quando ti mangerai il pane paleo che è ottimo anche per chi fa la dieta chetogenica.
E se vuoi diventare un mago delle paleo colazioni e dei paleo spuntini, con un arsenale quasi infinito di ricette su come si fa il paleo pane, iscriviti qui ed entra nella sala di attesa in cui i primi paleo panettieri stanno acquisendo le arti mistiche della paleo panificazione.
Ps:
Il Bulletproof non è solo cream, ma da oggi è anche bread e se clicchi qui per entrare nella lista di attesa per essere uno dei primi paleo panettieri casalinghi PRIMA che si esauriscano i posti: avrai la ricetta del bulletproof bread che presto verrà tolta dalla lista delle ricette di Paleo Pane che si impareranno nel percorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *